• Stampa
Valutazione attuale:  / 7
ScarsoOttimo 

PubbliTesi - La Tesi
Children’s Interests and Role’s Responsibilities

Scheda Sintetica

Autore: Marta Basile
Relatore: DEBORAH DE FELICE
Università: Università degli Studi di Catania
Facoltà: Dipartimento di Scienze politiche e sociali
Corso: Corso di Laurea magistrale in Sociologia
Data di Discussione: 30/11/2020
Voto: 110 cum laude
Disciplina: SOCIOLOGIA DELLE DECISIONI GIURIDICHE
Tipo di Tesi: Sperimentale di Ricerca
Altri Relatori: Ewa Miszczak
Lingua: Italiano, Inglese
Grande Area: Area Sociale
Settori Interessati: Operatori del diritto, Studiosi di sociologia del diritto, Organizzazioni/Federazioni per i diritti umani

Descrizione:
A sociological interpretation about «the Best Interests of the Child» principle in Polish and Italian judicial decisions. Il tema di ricerca affrontato in questo elaborato riguarda il principio del Superiore Interesse del Minore e le responsabilità di ruolo ad esso annesse, ovvero le responsabilità istituzionali e professionali di tutti gli operatori che lavorano al fine di garantire il benessere di cui tale principio si fa espressione. Un aspetto fondamentale del progetto è la scelta di sviluppare la tesi attraverso una metodologia comparativa tra Italia e Polonia. Ciò significa che l’analisi è stata realizzata mediante il ricorso ad un metodo di indagine sociologico che mira a confrontare le analogie e le difformità presentate dai due Paesi in merito all’applicazione di tale principio e dei vari comportamenti posti in essere dalle molteplici figure professionali. Schematicamente, ho suddiviso l’argomentazione in due parti: una prima parte compilativa nella quale mostro rispettivamente il principio nella sua natura giurisprudenziale, nell’ottica della cultura giuridica e, infine, nell’ottica delle responsabilità di ruolo; una seconda parte sperimentale in cui presento le due indagini esplorative socio-comparative. La prima indagine è relativa all’analisi del testo di un piccolo campione di sentenze giuridiche polacche e italiane, attraverso cui approfondisco e comparo tre tematiche centrali in seno al diritto di famiglia sia italiano che polacco. La seconda indagine, invece, riguarda lo studio e l’interpretazione di quanto emerso da un piccolo campione di interviste realizzate tra Lublino e Catania a professionisti operanti nell’ambito minorile. Entrambi i capitoli sono strutturati secondo lo schema: introduzione, intento dell’indagine, metodologia, analisi dei dati, conclusioni (interpretazione, errori e prospettive).

Grado di Innovazione:
A mio giudizio, si tratta di una tesi innovativa perché, oltre a considerare il principio internazionale del Superiore Interesse del Minore in ottica sociologica, analizza il problema in oggetto attraverso una metodologia comparativa tra due Paesi, Italia e Polonia, rappresentando in tal senso una particolarità.