Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

PubbliTesi - La Tesi
Valutazione di No fotodonatori per applicazioni nella terapia fotodinamica del melanoma

Scheda Sintetica

Autore: Giulia Maria Picone
Relatore: Chiara Riganti
Università: Università degli Studi di Torino
Facoltà: Dipartimento di Scienze Mediche
Corso: Laurea Magistrale in Biotecnologie Mediche
Data di Discussione: 05/12/2019
Voto: 110
Disciplina: Biochimica cellulare
Tipo di Tesi: tesi Sperimentale
Lingua: Italiano
Grande Area: Area Sanitaria
Dignità di Stampa: Si
Settori Interessati: biotecnologici

Descrizione:
In questo studio abbiamo applicato la terapia fotodinamica (PDT), che consiste nell’uso combinato di foto-sensibilizzatori non tossici (PS) e della luce visibile, insieme a fotodonatori di monossido di azoto (NODP), per valutarne l’efficacia citotossica sulle linee cellulari di melanoma umano A375 e SKMEL28. Questo approccio ha permesso lo sviluppo di nuove pro-drugs che rilasciano specie reattive dell’ossigeno e dell’azoto in modo spazio-tempo controllato, ossia unicamente dopo irradiazione con specifiche lunghezze d’onda di luce visibile. Lo scopo è stato quello di migliorare la selettività di tali trattamenti, attivando il loro potenziale citotossico solo all’interno del tumore, previa irradiazione. La nostra attenzione è rivolta ad un derivato del borodipirrometilene (Bodipy), che agisce contemporaneamente sia come PS che come NODP in seguito ad irradiamento con luce verde. Un secondo obiettivo è stato quello di verificare che la coniugazione del Bodipy con un donatore di NO non ne ...

Grado di Innovazione:
a mio giudizio particolarmente innovativa nell’ambito della terapia fotodinamica del melanoma

 
Per ulteriori informazioni sulle Tesi presentate in questo sito sotto forma di Schede Sintetiche Accededere all’Area Riservata o Registrarsi.

Informazioni aggiuntive