PubbliTesi

PubbliTesi è un sistema documentale finalizzato alla raccolta ed alla diffusione elettronica delle migliori Tesi di Laurea e di Dottorato presentate negli Atenei italiani. Il sistema è realizzato dal CNR e dall’Inforav (Istituto, non a fini di lucro, per lo sviluppo e la gestione avanzata dell’informazione), in collaborazione con la D. G. per i Sistemi Informativi del MIUR e le Università, con il Patrocinio dello stesso MIUR, il Patrocinio scientifico del CNR, ed il contributo dell’AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico) e della Fondazione Cassa di Risparmio di Roma. Il sistema si propone di contribuire ad evidenziare, a livello nazionale, il patrimonio di idee, creatività e ricerca, contenuto nelle migliori Tesi, ed a collegarlo con il tessuto sociale e produttivo del Paese, anche in relazione agli attuali scenari di competitività globale. Le norme e le modalità di accesso sono descritte nel sito.
  1. Serena Cabigliera - Prime evidenze di ingestione delle microplastiche da parte dei taxa meiofaunistici del torrente Mugnone. First evidence of microplastic ingestion in the meiofaunal taxa of Torrente Mugnone.

    PubbliTesi - La Tesi
    Prime evidenze di ingestione delle microplastiche da parte dei taxa meiofaunistici del torrente Mugnone. First evidence of microplastic ingestion in the meiofaunal taxa of Torrente Mugnone.

    Scheda Sintetica

    Autore: Serena Cabigliera
    Relatore: Alessandra Cincinelli
    Università: Università degli Studi di Firenze
    Facoltà: Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali (DAGRI)
    Corso: Laurea Magistrale in Biotecnologie per la gestione ambientale e l’agricoltura sostenibile
    Data di Discussione: 21/07/2021
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Biologia e Chimica
    Tipo di Tesi: Sperimentale
    Altri Relatori: Tiziana Di Lorenzo
    Lingua: Inglese
    Grande Area: Area Scientifica
    Dignità di Stampa: Si
    In Collaborazione con: CNR-IRET

    Descrizione:
    Col termine microplastiche (MP)ci riferiamo a ogni particella di polimero sintetico, non biodegradabile con un’estrema persistenza nell’ambiente quando viene rilasciata. In questo lavoro si fa riferimento alla definizione dell’Agenzia Chimica Europea che considera la MP un materiale costituito da particelle solide contenenti polimeri di dimensioni comprese tra 1 nm e 5 mm o,per le fibre, una lunghezza compresa tra 3nm e 15mm e un rapporto lunghezza/diametro maggiore di 3. La maggior parte degli studi sulle MP sono stati svolti negli ambienti marini, questo dunque è il primo studio sulla meiofauna epibentonica d’acqua dolce: a novembre 2020 abbiamo effettuato un campionamento presso il torrente Mugnone a nord di Firenze, un punto strategico per il monitoraggio delle acque e dei sedimenti.

    Grado di Innovazione:
    Risulta essere il primo studio del suo genere.

  2. Lapo Bachechi - HS-SPME/GC-MS volatilome analysis and molecular diagnostics to assess the in vitro interaction among Phaseolus coccineus, its endophytes and Curtobacterium flaccumfaciens pv. flaccumfaciens.

    PubbliTesi - La Tesi
    HS-SPME/GC-MS volatilome analysis and molecular diagnostics to assess the in vitro interaction among Phaseolus coccineus, its endophytes and Curtobacterium flaccumfaciens pv. flaccumfaciens

    Scheda Sintetica

    Autore: lapo bachechi
    Relatore: Stefania Tegli
    Università: Università degli Studi di Firenze
    Facoltà: Scuola di Agraria
    Corso: Laurea magistrale in Biotecnologie per la gestione ambientale e l’agricoltura sostenibile (BIO EMSA)
    Data di Discussione: 05/10/2021
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Patologia Vegetale Molecolare
    Tipo di Tesi: Sperimentale
    Lingua: Inglese
    Grande Area: Area Scientifica
    Dignità di Stampa: Si

    Descrizione:
    Diagnostica molecolare e analisi del volatiloma con HS-SPME/GC-MS per la valutazione dell’interazione in vitro tra Phaseolus coccineus, i suoi endofiti e Curtobacterium flaccumfaciens pv. flaccumfaciens

    Grado di Innovazione:
    approccio multidisciplinare inedito e innovativo

  3. Elisa Bassignana - Personal-ITY: a YouTube Corpus for Personality Profiling in Italian Social Media.

    PubbliTesi - La Tesi
    Personal-ITY: a YouTube Corpus for Personality Profiling in Italian Social Media

    Scheda Sintetica

    Autore: Elisa Bassignana
    Relatore: Viviana Patti
    Università: Università degli Studi di Torino
    Facoltà: Dipartimento di Informatica
    Corso: Laurea Magistrale in Informatica
    Data di Discussione: 20/10/2020
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Natural Language Processing
    Tipo di Tesi: Tesi di Ricerca
    Altri Relatori: Malvina Nissim
    Lingua: Inglese
    Grande Area: Area Scientifica
    Dignità di Stampa: Si
    In Collaborazione con: University of Groningen

    Descrizione:
    Nowadays we are surrounded by devices endowed with artificial intelligence whose goal is no more just helping us in performing tasks, but also making the experience enjoyable. The trend is looking for a human-computer interaction as natural as possible, personalized for each of us. Humans interpose their personality in every exchange with the external world and so the computational study of personality has became a common need for every tool in which there is a human-computer interaction.
    The thesis focuses on the study of human personality by using computational linguistic techniques. The main contribution is the development of Personal-TY, a novel corpus for the Italian language collected from YouTube annotated with personality labels, containing a larger number of authors and a different textual genre compared to previously available resources. The corpus is built exploiting Distant Supervision, assigning Myers-Briggs Type Indicator (MBTI) labels to YouTube comments, and can lend i ...

  4. Dario Gaudioso - Biotechnological strategies for the innovative control of quarantine plant diseases: complementary research for the functional and metabolic characterization of Curtobacterium flaccumfaciens pv. flaccumfaciens.

    PubbliTesi - La Tesi
    Biotechnological strategies for the innovative control of quarantine plant diseases: complementary research for the functional and metabolic characterization of Curtobacterium flaccumfaciens pv. flaccumfaciens

    Scheda Sintetica

    Autore: Dario Gaudioso
    Relatore: Stefania Tegli
    Università: Università degli Studi di Firenze
    Facoltà: Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali (DAGRI)
    Corso: Laurea Magistrale in Biotecnologie per la gestione ambientale e l’agricoltura sostenibile
    Data di Discussione: 26/02/2021
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Patologia vegetale
    Tipo di Tesi: Sperimentale
    Altri Relatori: Luca Calamai, Lucia Cavigli, Giovanni Agati
    Lingua: Inglese
    Grande Area: Area Scientifica
    Dignità di Stampa: Si
    In Collaborazione con: CNR
    Settori Interessati: settore agroalimentare, “from feed to fork”

    Descrizione:
    A complementary and multiphasic approach for the study, identification and control of Cff.

    Grado di Innovazione:
    Gli approcci utilizzati sono stati particolarmente innovativi per l’utilizzo per la prima volta al mondo della tecnica fotoacustica nel settore agro-alimentare. Per la prima volta, inoltre, sono stati individuati dei marker univoci per Cff in GC-MS e dei geni reference per RealTime sempre per tale fitopatogeno.

  5. Elena Mariani - Remote user testing in the age of Social VR. An experience-centric approach to face today’s societal challenges.

    PubbliTesi - La Tesi
    Remote user testing in the age of Social VR. An experience-centric approach to face today’s societal challenges.

    Scheda Sintetica

    Autore: Elena Mariani
    Relatore: Francesco Zurlo
    Università: Politecnico di Milano
    Facoltà: Scuola del Design
    Corso: Laurea Magistrale in Integrated Product Design
    Data di Discussione: 23/07/2021
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Design
    Tipo di Tesi: di Ricerca
    Lingua: Inglese
    Grande Area: Area Scientifica
    Settori Interessati: UX design, prototipazione, progettazione

    Descrizione:
    L’esperienza è una componente essenziale da considerare quando si sviluppa un nuovo prodotto. Un processo realmente incentrato sull’utente dovrebbe integrare il suo contributo dalle primissime fasi di sviluppo del progetto.
    Infatti, gli utenti tendono a scegliere prodotti con cui possono sviluppare relazioni reali, soddisfacenti e personali e dar loro modo di esperirle ancor prima che il prodotto esista è una buona strategia per sviluppare questo genere di legami.
    Questa tesi indaga come gli utenti delle piattaforme social VR possano essere virtualmente integrati nel processo di innovazione condotto dai team di design, grazie all’implementazione di funzionalità offerte da una piattaforma social VR esistente; AltspaceVR. Tramite la creazione sulla piattaforma di un’ecologia di servizio olistica, la nuova sezione “Be Part” supporterà team di design di ogni dimensione nella creazione di prototipi virtuali immersivi e nel condurre attività di participatory design, riuscendo a raggiungere ...

    Grado di Innovazione:
    a mio giudizio, particolarmente innovativa per quanto riguarda l’innovazione di processo nell’ambito della prototipazione e testing della user experience

  6. Edoardo Romiti - Genetic characterization of forest genetic resources of Quercus robur L. in Italy.

    PubbliTesi - La Tesi
    Genetic characterization of forest genetic resources of Quercus robur L. in Italy. Caratterizzazione delle risorse genetiche forestali di Quercus robur L. in Italia

    Scheda Sintetica

    Autore: Edoardo Romiti
    Relatore: Stefano Biricolti
    Università: Università degli Studi di Firenze
    Facoltà: Scuola di Agraria
    Corso: Laurea magistrale in Biotecnologie per la gestione ambientale e l’agricoltura sostenibile (BIO EMSA)
    Data di Discussione: 05/10/2021
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Genetica Forestale
    Tipo di Tesi: Sperimentale
    Altri Relatori: Andrea Piotti, Francesca Bagnoli, Camilla Avanzi
    Lingua: Inglese
    Grande Area: Area Scientifica
    Dignità di Stampa: Si
    In Collaborazione con: Istituto Bioscienze e Biorisorese Firenze (IBBR) - Centro Nazionale delle Ricerche (CNR)
    Settori Interessati: Forestale, Ecologia, Genetica

    Descrizione:
    Despite pedunculate oak is one of the forest tree species most studied by forest geneticists, comprehensive and accurate investigations of the genetic layout of Q. robur populations in Italy are still missing. To our knowledge, only few studies have been carried out to date, but they were based on a limited number of populations, which scarcely cover the Italian distribution of the species, and on unsatisfyingly informative genetic markers (Fineschi et al. 2002; Petit et al. 2002a; Belletti et al. 2005). The present thesis represents, therefore, a first genetic characterization of most of the Italian Q. robur genetic resources, with a special focus on southern, marginal populations. In particular, the thesis aims at i) quantifying levels of genetic diversity, ii) estimating demographic parameters and searching for signatures of past bottlenecks, iii) assessing levels of among-population differentiation and deciphering the extant genetic structure of Q. robur in such an important multi- ...

  7. Alessandra Carrucciu - I servizi ecosistemici culturali come supporto di qualità al welfare urbano.

    PubbliTesi - La Tesi
    I servizi ecosistemici culturali come supporto di qualità al welfare urbano

    Scheda Sintetica

    Autore: Alessandra Carrucciu
    Relatore: Anna Maria Colavitti
    Università: Università degli Studi di Cagliari
    Facoltà: Dipartimento di Architettura
    Corso: Laurea Spec. in Architettura
    Data di Discussione: 25/11/2020
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Pianificazione territoriale e urbana
    Tipo di Tesi: Tesi Sperimentale
    Lingua: Italiano
    Grande Area: Area Scientifica
    Dignità di Stampa: Si
    Settori Interessati: Enti Pubblici, Enti di ricerca

    Descrizione:
    La tesi affronta il tema dei servizi ecosistemici, con particolare riferimento ai servizi ecosistemici culturali come strumenti di supporto alla pianificazione e al welfare urbano. Si tratta di un nuovo paradigma interpretativo del contributo delle componenti ambientali a supporto della vita umana dove i servizi ecosistemici culturali rappresentano un’occasione per ripristinare il legame tra uomo e natura attraverso un approccio multidisciplinare al tema. Questa indagine viene sviluppata in uno specifico ambito, ossia quello urbano, come nuovo strumento nella pianificazione e gestione del territorio urbano.

    Grado di Innovazione:
    La tesi risulta essere innovativa nell’affrontare un tema attuale e complesso come quello dei servizi ecosistemici, declinati, in particolar modo, nella loro accezione culturale come strumenti di supporto alla pianificazione e al welfare urbano.

  8. Emanuele Giachi - Analisi della stabilità e qualità del Borro della Suganella a San Casciano in Val di Pesa, per la sistemazione con tecniche di Ingegneria Naturalistica.

    PubbliTesi - La Tesi
    Analisi della stabilità e qualità del Borro della Suganella a San Casciano in Val di Pesa, per la sistemazione con tecniche di Ingegneria Naturalistica.

    Scheda Sintetica

    Autore: Emanuele Giachi
    Relatore: Federico Preti
    Università: Università degli Studi di Firenze
    Facoltà: Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali (DAGRI)
    Corso: Corso di laurea magistrale in Scienze e tecnologie dei sistemi forestali
    Data di Discussione: 03/06/2020
    Voto: 109
    Disciplina: Ingegneria Naturalistica e Forestale
    Tipo di Tesi: Progettuale, tecnico-pratica
    Altri Relatori: Dott. Alessandro Errico, Prof Ing. Hans Peter Rauch, Prof Ing. Riccardo Gori, Geom. Simone Torrini
    Lingua: Italiano, Inglese
    Grande Area: Area Scientifica
    Dignità di Stampa: Si
    In Collaborazione con: Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, Pubbliacqua S.p.A.
    Settori Interessati: Comunità Montana, Consorzio di Bonifica, Regione, settore difesa del suolo

    Descrizione:
    Il presente lavoro riguarda lo studio del processo erosivo del fondo alveo nel bacino del Borro della Suganella, che scorre nel Comune di San Casciano in Val di Pesa, in provincia di Firenze (Toscana, Italia). Il progetto di sistemazione del corso d’acqua nasce da una collaborazione tra il dipartimento DAGRI dell’Università di Firenze ed il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno.
    L’elaborato ha come scopo principale quello di progettare delle opere di ingegneria naturalistica per ripristinare l’equilibrio dell’alveo e di controllare lo stato qualitativo del corso d’acqua.
    Il bacino imbrifero è caratterizzato dalla presenza, in testa ad esso, di zone urbane sviluppatesi dopo gli anni ’80, mentre nella restante porzione prevalgono ancora destinazioni di alto pregio produttivo e paesaggistico. I fenomeni di scavo del fondo e di erosione spondale sono localizzati nel tratto a ridosso del tessuto urbano. Questo tratto di torrente di lunghezza circa 1300 m e con bacino imbrifero di 1,7 km2 ...

    Grado di Innovazione:
    A mio parere, la Tesi integra interventi di Ingegneria Naturalistica con la valorizzazione della qualità del corso d’acqua e la riqualificazione paesaggistica del territorio.

  9. Nadia De Agostini - Sviluppo di un modello GIS per la quantificazione del premio assicurativo forestale contro i danni da incendi.

    PubbliTesi - La Tesi
    SVILUPPO DI UN MODELLO GIS PER LA QUANTIFICAZIONE DEL PREMIO ASSICURATIVO FORESTALE CONTRO I DANNI DA INCENDI

    Scheda Sintetica

    Autore: Nadia De Agostini
    Relatore: Sandro Sacchelli
    Università: Università degli Studi di Firenze
    Facoltà: Scuola di Agraria
    Corso: Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie dei Sistemi forestali
    Data di Discussione: 13/04/2021
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Sistemi informativi geografici per la pianificazione territoriale
    Tipo di Tesi: Sperimentale
    Altri Relatori: Enrico Marchi
    Lingua: Italiano
    Grande Area: Area Scientifica
    Dignità di Stampa: Si
    Settori Interessati: Assicurazioni nel settore forestale

    Descrizione:
    In Italia, così come in molti Paesi d’Europa centro-meridionale, la strategia finanziaria di gestione dei rischi naturali sulle foreste si limita agli indennizzi pubblici post-evento. L’aumento di frequenza e intensità di fenomeni climatici estremi sta evidenziando l’insostenibilità economica di tale approccio e incoraggia alla ricerca di nuovi strumenti a sostegno dell’adattamento e della resilienza del settore forestale al cambiamento climatico.
    Uno dei maggiori limiti alla diffusione di un mercato assicurativo forestale è la mancanza di modelli per la determinazione del premio assicurativo.
    In questa tesi si è sviluppato un modello in ambiente GIS (Geographic Information System) che quantifichi il premio base annuale (€/ha) per assicurare il soprassuolo forestale della Provincia Autonoma di Trento contro gli incendi boschivi. Il premio è basato sulla quantificazione monetaria del danno economico (inteso come perdita temporanea del valore di macchiatico), in relazione alle componen ...

    Grado di Innovazione:
    Il modello GIS sviluppato rappresenta una ricerca innovativa nel campo assicurativo del settore forestale, e vuole essere un primo supporto decisionale per promuovere l’avvio del mercato assicurativo in Italia.

  10. Alessandra Spreafico - Protezione del patrimonio culturale in caso di conflitto armato: distruzioni intenzionali e diritto internazionale.

    PubbliTesi - La Tesi
    Protezione del patrimonio culturale in caso di conflitto armato: distruzioni intenzionali e diritto internazionale

    Scheda Sintetica

    Autore: Alessandra Spreafico
    Relatore: Cesare Tocci
    Università: Politecnico di Torino
    Facoltà: Dipartimento di Architettura e Design (DAD)
    Corso: Laurea Magistrale in Architettura per il Restauro e Valorizzazione del Patrimonio
    Data di Discussione: 26/07/2017
    Voto: 110 cum laude
    Disciplina: Storia
    Lingua: Italiano
    Grande Area: Area Sanitaria
    Dignità di Stampa: Si

    Descrizione:
    Questa ricerca analizza l’intero sistema della protezione dei beni culturali, mobili e immobili, durante i conflitti armati. La distruzione dei monumenti e delle opere d’arte non costituisce una novità nel corso della storia, ma durante il XX secolo sono emersi due cambiamenti che hanno introdotto significative differenze rispetto al passato: la definitiva diffusione dell’idea di patrimonio culturale, e la sostanziale modifica verificatasi nei mezzi, scopi e modi di condurre una guerra.
    L’analisi cerca di rispondere a due domande principali che emergono dall’osservazione dei danni intenzionali inflitti negli anni recenti, principalmente ai siti archeologici, e riguardanti: (i) gli strumenti che possono essere usati per proteggere i beni culturali nel contesto di un conflitto armato apparentemente privo di regole (ii) e, soprattutto, la reale possibilità di fermare questa devastazione.

Informazioni aggiuntive